Profeti del vaiolo. Simulazione pandemia vaiolo e approvazione farmaco due mesi prima

(AGGIORNATO 11/06/2022)
Il vaiolo è probabilmente la nuova emergenza che servirà rimettere mascherine e restrizioni, infatti il Belgio è già in quarantena da alcuni giorni. Ci sono un mucchio di dettagli e stranezze che si ripetono, oppure siamo invasi da profeti.

Farmaco anti-vaiolo approvato 2 mesi prima della diffusione della malattia

L’endocrinologo Giovanni Frajese dichiara che il 25 marzo, cioè prima dell’inizio della nuova probabile pandemia da vaiolo, è stato approvato un farmaco che funziona sia contro il vaiolo che contro il Covid-19: una strana preveggenza di scienziati e amministratori. Consultando la Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 86 del 12 aprile del 2022, pag. 16, si trova effettivamente che il 25 marzo 2022 ( https://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2022/04/12/86/sg/pdf ) l’AIFA ha approvato un farmaco contro il vaiolo delle scimmie e delle mucche, chiamato Tecovirimat, e che ha anche una pagina Wikipedia sia inglese che italiana.
In questo caso, la seconda stranezza è che il vaiolo sia una malattia dichiarata già “eradicata” nel 1979 dall’OMS, oppure nel 1980 anche secondo l’ISS in questa sua pagina web ufficiale, e sempre nel 1980 secondo quanto dice Wikipedia, che correda la pagina relativa con foto allarmanti e demoralizzanti.

Gazzetta Ufficiale 2022-04-12 con approvaz da AIFA del 25-03-2022 del Tecovirimat contro vaiolo Gazzetta Ufficiale 2022-04-12 con approvazione da AIFA del 25-03-2022 del Tecovirimat contro vaiolo

Seconda profezia, un anno prima

Tuttavia, il vaiolo veniva considerata una possibile arma biologica, come, sempre con sorprendente preveggenza, dichiara lo stesso Bill Gates circa un anno fa. Lo dice il 22/05/2022 anche sanitainformazione.it riferendosi al Policy Exchange del 2021:

Vaiolo delle scimmie, la “profezia” di Bill Gates e il bioterrorismo – Bill Gates aveva parlato pubblicamente del rischio di future pandemia e di bioterrorismo, facendo riferimento a possibili attacchi con il vaiolo […] durante una discussione organizzata dal think tank britannico Policy Exchange […] Spazio per nuove teorie del complotto […]

Gazzetta Ufficiale 2022-04-12 con approvaz da AIFA del 25-03-2022 del Tecovirimat contro vaiolo, parte 2 Gazzetta Ufficiale 2022-04-12 con approvazione da AIFA del 25-03-2022 del Tecovirimat contro vaiolo, parte 2

 

Esercitazione anti-vaiolo un anno prima della diffusione del vaiolo

A marzo 2021 si è tenuta una esercitazione basata su simulazione di epidemia da vaiolo, organizzata del marzo 2021 da NTI e Munich Security Conference, il cui rapporto finale è sintetizzato in questo file PDF scaricabile qui, in inglese, sul sito ufficiale NTI oppure qui (e anche altrove) in italiano, che riporta quanto segue:

Nel marzo 2021, NTI ha collaborato con la Conferenza sulla sicurezza di Monaco per condurre un esercizio da tavolo sulla riduzione delle minacce biologiche ad alto rischio. […]

A questa esercitazione di NTI e Munich Security Conference ha partecipato la Bill & Melinda Gates Foundation, come riportato pubblicamente nel relativo sito web.

Rispetto all’approvazione del farmaco anti-vaiolo del 25/03/2022, e rispetto alla dichiarazione di Bill Gates al Policy Exchange del 2021, la questione resta sempre che il vaiolo è scoppiato dopo, ovviamente!
La data esatta dell’inizio della nuova possibile pandemia è, come dichiara l’ISS in questa pagina ufficiale, fra il 13 e il 21 maggio:

Dal 13 al 21 maggio 2022, sono stati segnalati all’organizzazione mondiale della sanità casi di monkeypox umani in 12 Stati Membri in cui la malattia non è endemica.

In ogni caso, meno male che hanno fatto in tempo a organizzare la nostra salvezza! Prima di così non si poteva. Sono molto contento! 😄😄

Rapporto NTI della simulazione pandemia da vaiolo del 2021, tradotto Rapporto NTI della simulazione pandemia da vaiolo del 2021, tradotto

 

Il pupazzo a forma di medico con siringa alle Olimpiadi

Se guardiamo le cerimonie rappresentate in occasione delle Olimpiadi del 2012, appaiono, fra tanti simboli che meriterebbero un’analisi a parte, quello di unpupazzo gigante a forma di medico vestito di nero, con una siringa in mano, armeggiata minacciosamente verso una bambina distesa in un letto di ospedale. Questo personaggio assomiglia più alla classica morte che ad un medico, il che potrebbe essere ancora più significativo. Di certo non ha nulla a che fare col lo sport e né con l’atletica. Perché nessuno rileva questi aspetti incomprensibili e fuori luogo?
Cercava di prefigurare l’imminente epoca della dittatura sanitaria ed emergenziale?

Stessa sequenza di eventi della precedente pandemia Covid

Anche la persona più rimbambita, non può fare a meno di notare la stessa sequenza di eventi che precedettero la pandemia appena finita, quella Covid-19. Anche in quel caso ci fu una simulazione di pandemia da Coronavirus pochi mesi prima che si diffondesse il virus Sars-Cov2, chiamata Event 201, come riportò perfino il telegiornale scientifico di RAI 3 (TG Leonardo). Anche in quel caso Bill Gates aveva profetizzato l’arrivo di una pandemia e la necessità di un vaccino.

I primi paesi in cui il vaiolo si è diffuso, sono tutti paesi NATO, in cui mancano completamente scimmie, ghepardi, leopardi e altri animali che potrebbero averlo trasmesso agli umani. Il virus che d’ora in poi sentiremo spesso nominare è “orthopoxvirus“, da combattere con il Tecovirimat, farmaco approvato nel 2018 dalla FDA americana. Invece, il nome inglese del vaiolo è “smallpox“.

 

Filosofia “Open” e filantropia

Su homelandprepnews.com si legge del generoso finanziamento alla NTI:

all’inizio del 2018, la Nuclear Threat Initiative ha ricevuto una sovvenzione di sei milioni di dollari dall’Open Philanthropy Project destinata al finanziamento delle attività di mitigazione del minacce “biologiche globali che sono aumentate via via che il mondo si è fatto più interconnesso”

Cos’è la Open Philanthropy Project? Ecco qua la pagina Wikipedia. La parola “open” ricorre anche nella filosofia filantropica di George Soros, che conferisce il nome alla sua “Open Society Foundation“, e la stessa parola appare nella “Open” di Matteo Renzi (che fra l’altro è alle prese con alcuni problemucci, come riportano Il Tempo e Money.it). Soros e Renzi non hanno alcuna necessaria relazione col vaiolo, sto solo cercando di capire filosofia e scopi. Infatti la “Open Philanthropy” è anche una dottrina a sé stante, connessa al “Open Government”.
Anche un articolo del sito needtoknow.news riporta la preveggenza dello scoppio del vaiolo da parte della NTI nel novembre 2021.
Su George Soros e la O.S.F. consiglierei il seguente libro del bravo Roberto Pecchioli, “George Soros e la Open Society. Il governo dell’oligarchia finanziaria”, Arianna Editrice, 2022, oppure questo video sintetico dello stesso Pecchioli (che Youtube cerca di non far apparire).
Invece sulla finta filantropia, che è una metodica devastante per l’uomo e la società, ci sono vari libri e riferimenti, come quelli di Enrica Perucchietti, che ne parla anche in questo video su Rumble, oppure c’è questo libro Linsey McGoey, “Altro che filantropi! Gli interessi della fondazione Bill & Melinda Gates”, Arianna Editrice, 2021.
Questa è la pagina ufficiale di NTI (Nuclear Threat Initiative), mentre questa è la pagina Wikipedia italiana dedicata a NTI.

CONTINUA DOPO LA FOTO

300 casi di vaiolo in 20 paesi: Tosatto percula Bassetti (trovata il 2022-06-01)
300 casi di vaiolo in 20 paesi: Tosatto percula Bassetti (trovata il 2022-06-01)

 

La migliore protesta contro finanza, politica e sanità, è ritirare soldi dal conto corrente

Per ogni euro ritirato, la banca perde in media 30€. È una protesta pacifica, poco impegnativa, ma potentissima. Basta ritirare anche una piccola somma. I soldi vanno prelevati in contanti o convertiti in beni di rifugio. Chi è povero può comunque diffondere l’iniziativa.
Leggi l’annuncio e scarica la locandina della protesta.

 

Data prevista: 15/05/2022?

Ultima nota. Ho trovatoun articolo di Maurizio Blondet che dichiara che secondo la simulazione, la data prevista per lo scoppio della pandemia da vaiolo, fosse il 15 maggio 2022. Con alcuni documenti che lo proverebbero. Non sapevo che Blodet scrivesse su questo sito di integralisti cattolici ( agerecontra.it ), e veramente neanche conoscevo il sito stesso, ma la cosa non mi sorprende. Purtoppo sono anche sostenitori della Tradizione guènoniana, che fu il principale propagandista dei massoni della recente epoca storica. Pur essendo distante da integralismi e tradizionalismo, prendo quello che prescinde da queste appartenenze. Alcuni tradizionalisti si professano cristiani o cattolici, il che è una contraddizione in termini, poiché l’aspetto massonico è per sua natura ed origine in totale opposizione a Cristo e alla Trinità.

Perucchietti conferma la data di inizio della pandemia da vaiolo

Dopo qualche ora dalla pubblicazione del presente articoletto, è uscito un video con Enrica Perucchietti che afferma esattamente le stesse cose qui scritte, tranne citare la precoce approvazione del Tecovirimat, ma confermando che la data prevista (dalla simulazione) per lo scoppio della pandemia da vaiolo, ovvero la terza emergenza contemporanea dopo Covid e guerra, era proprio il 15 maggio 2022. Ma noi ce strafreghiamo dei tentativi di terrorismo e coltiviamo il buon umore e l’ironia…
Ecco il video (durata: 15 min):

(Beatrice Silenzi ed Enrica Perucchietti: https://rumble.com/v16p7gd-la-simulazione-che-ha-previsto-il-vaiolo-enrica-perucchietti-scrittrice.html)

 

Aggiornamento 11/06/2022

Robert Malone afferma che la diffusione del vaiolo delle scimmie non richiede vaccini

Il dott. Robert Malone, famoso per l’invenzione della tecnocologia per l’uso dell’mRNA, afferma, come riportato dal canale Telegram “Dentro la Notizia” che: “Il vaiolo delle scimmie può essere facilmente contenuto senza ricorrere a una controproducente campagna vaccinale sulla popolazione. Questa non è influenza o COVID – questo virus muta lentamente, non è altamente infettivo, l’immunità acquisita naturalmente è potente e di lunga durata. Il rischio di fuga immunologica è molto, molto basso. E la diffusione di questo virus può essere prontamente fermata da misure di sanità pubblica classiche semplici ed economiche, non è una minaccia biologica significativa e non è mai stata considerata un patogeno ad alta minaccia in passato. I vaccini del vaiolo delle scimmie sono concessi in licenza solo per le persone considerate ad alto rischio di contrarre la malattia perché non sono del tutto sicuri”.

Casiciclici.it non ha alcun rapporto con gli autori e i libri consigliati

Video e immagini in questo articolo sono tratti da Internet e/o dagli articoli citati o linkati, e appartengono ai rispettivi proprietari. Photo & video credits: video and images in this article are taken from Internet and/or from the articles cited or linked, and belong to their respective owners.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.