La percezione dell’informazione e la manipolazione

Dal post Facebook di Elisa Renaldin del 5 ottobre 2020 ore 19:00, in cui intervista Stefano Saldarelli. Il modo in cui alcuni parametri dell’informazione possono essere manipolati per indurre una percezione piuttosto che un’altra. Elisa Renaldin è “Attrice, Counselor, insegnante di Teatro Trasformativo, Scrittrice, Artista Umanista e creatrice di Esperienze Trasformative”.
Il potere pilota modi e tempi di reazione delle masse almeno fino a quando la Manipolazione non è tale da oltrepassare certi limiti. A qual punto si ottengono risposte che derivano dall’io profondo, radicato tra gli istinti primordiali, il che non è auspicabile da chi vuole mantenere il controllo costante sulle masse. Per questo torna in auge il concetto della rana bollita: sale lentamente la temperatura e ti crogioli… sale rapidamente e si attivano i sensi che danno il campanello d’allarme, che in modo istintivo e incontrollabile, permettono alla rana di schizzare fuori dalla pentola. E questo non è gradito al “controllore”. Ma noi, siamo in grado di percepire quando la temperatura si sta alzando piano piano? Ne parleremo con Stefano Saldarelli, grafico freelance ed esperto in comunicazione visiva, scrittore e blogger. (dalla didascalia del video su Youtube)
Link originale di Youtube:
Photo & video credits: video and images in this article are taken from Internet and/or from the articles cited or linked, and belong to their respective owners. Video e immagini in questo articolo sono tratte da Internet e/o dagli articoli citati o linkati, e appartengono ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *