Intelligenza artificiale e computer Hexa Scale

Si pensa che la potenza del cervello umano sia circa quella di un supercomputer di livello “Hexa scale” ovvero un computer che esegue migliaia di Teraflops, cioè un milione di miliardi di operazioni al secondo. Questo significa che un tale computer è circa 10 volte più veloce del supercomputer più veloce attualmente esistente, che si trova in Cina. Non disponiamo della tecnologia per costruirlo, ma si pensa che avrà una potenza di calcolo paragonabile al cervello umano (non di tutti i politici), per cui avrà forse importanti ricardute sulle prestazioni dell’intelligenza artificiale. Il problema di eguagliare l’intelligenza umana, secondo me, non si può ridurre alla potenza di elaborazione, ma anche alla modalità di funzionamento, ovvero gli algoritmi e la struttura di base. Prima, o poi, però, non si sa quando, assisteremo alla “singolarità”, il momento in cui il supercomputer sarà più intelligente dell’essere umano.
Attualmente i supercomputer consumano quantità enormi di elettricità e richiedono costosi sistemi di raffreddamento. Senza parlare dello spazio fisico che occupano. Da questo punto di vista il cervello umano è molto più efficiente. Ma non si può ridurre l’essere umano al suo cervello biologico. Il computer è soltanto materia, gli esseri viventi, no. Questo per chi crede all’esistenza dello spirito e della metafisica. Per i positivisti e i materialisti, ovviamente l’uomo si riduce solo a ciò che è possibile vedere, toccare, pesare.

©2020 Copyright Casicicli.it – Tutti i diritti riservati

Photo & video credits: video and images in this article are taken from Internet and/or from the articles cited or linked, and belong to their respective owners. Video e immagini in questo articolo sono tratte da Internet e/o dagli articoli citati o linkati, e appartengono ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *