Google-Alphabet con Glaxo per produrre e vendere vaccini, partnership da 750 milioni di dollari

Al grande pubblico, a volte, non è noto l’accordo fra Alphabet, la holding di Google, e la multinazionale del farmaco GlaxoSmithKilne, che risale ad agosto 2016. Riportiamo i commmenti salienti di Robert Kennedy Junior, nipote del presidente assassinato JFK, nell’intervista di Claudio Messora, linkata alla fine di questo articolo.

“Google con Alphabet ha fatto una partnership con la Glaxo da 750 milioni di dollari, per produrre e vendere vaccini e si permette di fare bandi da tre milioni di euro per assumere debunker. I debunker sono persone pagate per smontare il libero dibattito in rete, di chi vuole approfondire la tematica vaccino e capire i pro e i contro. C’è un gigantesco conflitto di interesse nel mondo che nessuno, però, sembra intenzionato a risolvere?! […]

“È ironico perché queste società dei social media promettono alle persone che saranno un posto di promozione della democrazia, ma in realtà sono multinazionali e facilmente quando ci sono degli interessi dietro, come quelli pubblicitari… Alla fine Google è diventata una industria dei vaccini […]

“Soprattutto si affidano ai governi, per esempio Zuckerberg dipende dal Dipartimento di Stato e dai servizi di intelligence per evitare la concorrenza con la Cina e che i cinesi arrivino negli USA. E quindi Zuckerberg farà tutto quello che gli chiedono di fare.
[…]

Libertà di espressione e libertà di opinione

“Nessuno può parlare. Una delle ironie che c’è dietro tutto ciò è che Facebook, Google, Instagram ci dicono che renderanno tutto più democratico ma in realtà portano avanti la tirannia totalitaria dei governi e del paradosso farmaceutico. Stanno censurando tutte le criticità e le critiche sui prodotti farmaceutici quindi diventa illegale porre domande su di essi, di fatto loro sono dei pregiudicati
[…]

“Le società di networking che ci stanno censurando sono gli stessi che stanno traendo profitto da questo lockdown. Facebook ha milioni di dollari in più grazie a questo lockdown, Bezos, i proprietari di Google, sono le persone più ricche del mondo grazie al lockdown e stanno censurando chiunque sia critico verso tali restrizioni. Vediamo un totalitarismo che si abbatte sull’umanità per permettere questo grande spostamento di soldi dalla classe media verso l’alto, l’élite. E 14 mila miliardi sono passati dalle nostre tasche a quelle di queste persone, che stanno censurando il dibattito e vogliono controllare il nostro pensiero. È un colpo di Stato contro la democrazia, un attacco chimico contro l’umanità.”

(*) Nipote del presidente USA JFK e avvocato ambientalista che ha vinto anche un’importante causa contro la multinazionale Monsanto e il suo prodotto Roundup accusato di essere cancerogeno. È fondatore dell’organizzazione Children’s Health Defense che si occupa di sensibilizzare le persone sul tema della vaccinazione, soprattutto infantile.
Questi sono alcuni giornali che riportarono la notizia del 2016 dell’accordo fra Google Alphabet e GlaxoSmithKline:
Photo & video credits: video and images in this article are taken from Internet and/or from the articles cited or linked, and belong to their respective owners. Video e immagini in questo articolo sono tratte da Internet e/o dagli articoli citati o linkati, e appartengono ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *