DISCORSO DI R. F. KENNEDY JR, nipote di JFK, a BERLINO, 29 Agosto 2020

DISCORSO DI R. F. KENNEDY JR , nipote del Presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy ( Democratico ) , a BERLINO, 29 Agosto 2020.

Negli Stati Uniti i giornali dicono che sono venuto qui per parlare con 5.000 nazisti.
E domani lo confermeranno esattamente: Che ho parlato con 83.500.000 nazisti.

Quando guardo nella interminabile folla tedesca di oggi, vedo invece proprio l’opposto del nazisti guerrafondai, ma vedo Persone che vogliono un governo diverso, persone che vogliono leader che non mentano loro.
Non vogliamo piu’ leader che facciano o scrivano indiscriminatamente le regole o lo facciano solo per mentire o solo per mantenere la nostra, Vogliamo politici che si preoccupino della salute dei nostri figli e non del profitto della lobby farmaceutica e del proprio profitto – questo è l’opposto del nazismo.

Vedo qui persone di tutte le nazioni del Mondo, con tutti i vari colori di pelle, vedo persone che hanno a cuore l’umanità, che sono qui per la salute dei loro figli e per la libertà e la democrazia.

I governi amano e abbracciano il sistema “pandemie – e le spalleggiano per le stesse ragioni per cui amano la guerra, perché permette loro di mettere in atto meccanismi di controllo che altrimenti i popoli, non accetteremmo mai. Queste sono istituzioni, meccanismi che richiedono la nostra sudditanza. E ora sappiamo che persone come Bill Gates e Anthony Fauci hanno pianificato questa pandemia per decenni, che ora hanno portato su di noi. Ma ora sappiamo che non possono nemmeno spiegare cos’è la pandemia. … inventano i numeri, inventano una pandemia per farci entrare nella paura. Inventano questi numeri che leggiamo sui giornali, guardiamo in televisione – e quando vediamo questi numeri, ci spaventiamo.
Non hanno nemmeno un test PCR affidabile. Quello in cui sono bravi è creare paura.

Robert F . Kennedy JR.
All’epoca lei chiese a Hermann Göhring come la gente segue i nazisti. Diceva: Molto semplice, non ha niente a che vedere con il nazismo. Lo si può fare nel socialismo, nel comunismo, nella democrazia. È la natura umana. Dobbiamo solo far paura alla gente e poi loro ci seguono.
Cinquant’anni fa, mio zio J.F. Kennedy venne a Berlino. Berlino era il fronte contro il totalitarismo. E oggi è di nuovo così: Berlino è il fronte contro il totalitarismo. Ed è per questo che oggi ripeto con orgoglio: sono un berlinese.

E vorrei dire un’altra cosa: non avete fatto un buon lavoro per proteggere la salute della gente. Ma hanno fatto un ‘buon lavoro’ per portare il 5G nelle nostre comunità. E hanno creato l’inizio di una moneta digitale – e questo è l’inizio della schiavitù. Perché quando i vostri conti bancari controllano il vostro comportamento.

Vediamo tutti gli spot pubblicitari in televisione che dicono: il 5G sta entrando nelle vostre comunità. E dicono che il 5G sarà portato ovunque, che renderà la nostra vita molto migliore. E il pericolo è che accettiamo solo il 5G. E solo perché possiamo scaricare un video in 5 secondi invece che in 16 secondi E stanno spendendo miliardi di dollari per 5G. Il motivo è la raccolta e il controllo dei dati. È per Bill Gates, Zuckerberg e Lisa… non per noi. Con i suoi satelliti, Bill Gates può monitorare ogni centimetro quadrato del globo. E lo usano per spiarci con il riconoscimento facciale. Tutti questi dispositivi intelligenti – non sono per noi, ma solo per la sorveglianza e la raccolta dati.

Questa pandemia spetta all’élite dettare quello che vogliono che facciamo. Stanno usando la pandemia per monitorare, controllarci. Lo usano per trasferire l’intera ricchezza della popolazione a una manciata di elite e ci impoveriscono.
L’unica cosa tra i nostri figli e loro è questa gente che è venuta a Berlino. E noi li chiamiamo: Non avrete la nostra libertà, non avrete i nostri figli e noi salveremo la nostra democrazia.

(Testo copiato da Groner Phoenix)

Photo & video credits: video and images in this article are taken from Internet and/or from the articles cited or linked, and belong to their respective owners. Video e immagini in questo articolo sono tratte da Internet e/o dagli articoli citati o linkati, e appartengono ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *