81 piazze italiane contro la dittatura sanitaria e l’annullamento sociale ed economico

AGGIORNATO 2021-07-27 11:00. Ieri, sabato 24 luglio 2021, 81 piazze italiane si sono mobilitate contro la dittatura sanitaria, la truffa della pandemia, l’accelerazione verso un sistema distopico e di annullamento della persona.
Devo riconoscere che non tutti gli italiani sono disposti a fare da carne da macello. Ci sono cospicue frange dotate di consapevolezza e capacità di pensiero autonomo.
Riporto una citazione di Antonello Cresti:
Ieri è stata una meravigliosa giornata di mobilitazione e di lotta.
Ma avrà un senso ed una incisività soltanto se riusciremo ad offrire una continuità alla protesta; la mobilitazione deve essere permanente e portata avanti con tutti i mezzi conosciuti.
L’errore più grande sarebbe accontentarsi di una “fiammata”, di un impeto di orgoglio, come tanti movimenti del passato hanno fatto, senza lasciare germinare le energie finalmente liberate.
Ciascuno di noi si senta assoluto protagonista di un sentiero di liberazione che abbiamo appena imboccato, che sarà ancora lungo e tortuoso.
Avanti tutta, senza claudicare! Non praevalebunt!

Antonello Cresti
Vicepresidente Nazionale Ancora Italia

Il 30 luglio si terrà un’altra manifestazione a Roma, vedi la fine di questo articolo per maggiori info e per scaricare il volantino.

Manipolazioni mediatiche e orientamenti politici

Ieri, il Tg2, ha dichiarato che le manifestazioni in varie città contro green pass e dittatura sanitaria erano appoggiate da Casa Pound ed estrema destra. A tal proposito, il canale Telegram Stop Dittatura, organizzatore delle manifestazioni in questione, ci tiene a precisare di non avere alcuna relazione con nessun movimento di destra, né con nessun organizzazione politica o partitica di qualsiasi colore.
Si tratta di manipolazione mediatica, ribadiamo che le manifestazioni di ieri sono state organizzate dal popolo e appoggiate dal popolo, senza nessun partito dietro, interessi personali o di categoria.
Inoltre è stato comunicato di escludere dal gruppo se si infiltra qualche fascistello o gentaglia con viso coperto.

Manifestazioni pacifiche e appoggio di alcuni poliziotti

Le manifestazioni non hanno chiesto alcuna autorizzazione istituzionale, ma nessuna forza dell’ordine ha creato alcun tipo di ostacolo o difficoltà. Come riportato dai partecipanti delle varie città, sul canale Telegram Stop Dittatura, le manifestazioni si sono svolte in maniera assolutamente pacifica, non c’è stato nessun tipo di violenza, anche se qualche telegiornale ha falsamente dichiarato il contrario.

L’avvocato Roberto Nuzzo, sul suo canale Telegram, ha riferito che «gli AGENTI delle FF.OO. si sono tolti il casco, in segno di rispetto, nelle seguenti città:
– Firenze
– Torino
– Milano
– Roma»

Nelle foto qui sotto, sono mostrati i poliziotti di Milano, che, tolti i caschi e abbassati gli scudi, hanno marciato nel corteo appoggiando la manifestazione contro il green pass (fotogrammi tratti da uno dei tanti video che i manifestanti hanno postato sul canale Telegram organizzatore):

Poliziotti milanesi sfilano coi manifestanti il 24 luglio 2021
Poliziotti milanesi sfilano coi manifestanti il 24 luglio 2021
Poliziotti milanesi sfilano coi manifestanti il 24 luglio 2021
Poliziotti milanesi sfilano coi manifestanti il 24 luglio 2021. Altro fotogramma, stesso video di sopra
Il canale Telegram Stop Dittatura, giorni fa ha raggiunto i 25’000 iscritti.
Già questi sarebbero stati sufficienti a riempire parecchie piazze. Ora punta a raggiungere quota 50’000, iscriviti anche tu per restare informato!
Qui puoi vedere l’elenco completo delle manifestazioni che si sono tenute ieri e altre info
Striscione no-Big-Farma alla manifestazione di ieri a Milano
Striscione no-Big-Farma alla manifestazione di ieri a Milano
manifestazione del 30 luglio 2021 a Roma piazza dell'Esquilino
Manifestazione del 30 luglio 2021 a Roma piazza dell’Esquilino, ore 16:00.
Photo & video credits: video and images in this article are taken from Internet and/or from the articles cited or linked, and belong to their respective owners. Video e immagini in questo articolo sono tratte da Internet e/o dagli articoli citati o linkati, e appartengono ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *